giovedì 4 maggio 2017

Bornless Ones, Ecco un altra pellicola appetitosa

Ecco un altra pellicola appetitosa, sto scrivendo questo articolo perchè esattamente ieri ha proseguito la maratona horror, cominciata con Hellions, ma ci saranno articoli ad altri film, come La Cura del Benessere, Blair Witch, e tanti altri film che sono stati recensiti anche prima della maratona.
Innanzitutto dobbiamo dire che seppur la pellicola in questione risulti fatta abbastanza bene, - il regista non è certo uno sprovveduto e ha dimostrato di saperti fare fare i classici salti nella sedia, il che è un pregio che un difetto - dobbiamo dire che è piuttosto derivativa, le ispirazioni a classici film come La Casa non si contano certo, e anche tanti altri film.
La cosa che ho apprezzato maggiormente del film in questione diretto da Alexander Babaev è senza dubbio nascosto nella storia.
E non è certo una storia qualunque, bisogna però dire che i protagonisti non si fanno molte domande dal fatto che l'agente immobiliare non si fa certo scrupoli per levarsi di torno quella casa, soprattutto per la fretta con cui cerca di "risolvere" la situazione, al posto loro qualche domanda me la sarei fatta eccome.
A parte questa parte che risulta un po' forzata, c'è da dire che il film è un crescendo forte di tensione, che piano piano dilaga, come se i protagonisti fossero risucchiati in una discesa agli inferi senza possibilità di salvezza.
Forse non sto parlando di un grande horror, ma senza dubbio la sua buona figura la fa, dopo il dilagare dei miei odiatissimi reality horror, oppure mockumentary o found foutage che siano, ci volevano veri film horror che uscivano.
Anche se si tratta di pellicole che si ispirano ad altre pellicole, poco importa, perchè signori miei, non importa se si trae ispirazione da un dato film, la cosa fondamentale in un horror è che sappia spaventare, o anche fare riflettere su tante cose, come fece il grande Romero con la sua trilogia zombesca, anzi, le sue trilogie.
Fermo restando che è un film decisamente da vedere, d'altra parte un tipo di nome Tarantino ha fatto della derivazione un arte, tanto per dire.

Tutto non è sempre come sembra, in quella casa la cui vendita è stata una occasione inaspettata, ma c'è la sorpresa, al quale i nostri protagonisti non sono preparati, ovvero dei demoni legati alla casa, che ad inizio film hanno posseduto persino una bambina, per poi possedere i nuovi ospiti, e sarà veramente un viaggio senza ritorno.
Forse in comune con la casa ha un crescendo di paura che cattura lo spettatore scena dopo scena e lo catapulta dentro la casa.
A me è sembrato che quella possessione sia per il ragazzo paraplegico, una sorta di rivalsa contro la sorella e il fidanzato che vogliono portarlo in una clinica, e a conti fatti nelle prime scene destabilizzanti sembra proprio così.
Ecco il trailer, e spero di beccare anche le curiosità sul film.







Niente curiosità, comunque sia guardatevi questo film.

Nessun commento:

Posta un commento